Vespa: il veicolo che conserva il maggior valore

61

Vespa: il veicolo che conserva il maggior valore. Secondo un’indagine del New York Times lo scooter più famoso del mondo dopo tre anni dall’acquisto conserva oltre il 70% del valore

Con Vespa sai quel che compri, ma soprattutto sai che vendi bene. Lo scooter di Piaggio è il veicolo che più di tutti mantiene il prezzo dell’usato, addirittura meglio della Porsche 911. Un’indagine pubblicata dal New York Times, “Resale Value Awards”, realizzata dalla J. D. Power, conferma che è proprio la Vespa il mezzo di trasporto che mantiene meglio il prezzo dopo tre anni di utilizzo. L’indagine è stata condotta sui mezzi di trasporto in genere, 24 le categorie prese in esame, senza nessuna distinzione tra veicoli a quattro o a due ruote.

Ma il dato finale dice che mentre il valore medio di rivendita, dopo 3 anni, per i veicoli a quattro ruote è pari al 55,7%, il valore medio per i modelli Vespa è risultato pari al 72,1%. E sempre secondo i dati di J.D. Power, il picco lo toccano i modelli Sprint 150 e GTS 300 che arrivano ad un valore di rivendita del 79%. Il marchio Made in Pontedera, dunque, batte le migliori auto, i camion e veicoli sportivi, tra cui anche il  Dodge Heavy Duty Ram 3500, la Porsche Cayman e la Boxster (58,9 per cento) e anche la celebre 911 (58,7%).

Ma come viene interpretato il successo di Vespa? Secondo Chelsea Lahmers, fondatore della concessionaria Moto Richmond in Virginia, una ragione potrebbe essere che mentre la maggior parte dei marchi di auto di lusso ha competitor più o meno simili, Vespa non ha concorrenza, detiene un posizionamento unico nel suo mercato. Secondo Lenny Sims, vice presidente di J. D. Power e responsabile del settore motocicli, il motivo principale del valore di Vespa è nell’immagine che si è costruita nella cultura popolare nei suoi 72 anni di vita.

“È stata un successo sin dagli anni ’50 – ha detto – ed ha mantenuto negli anni l’estetica della versione originale del 1946”.